Israele nel Libano: strage di civili

L’opinione pubblica va modellata e non sempre la verità serve, né è utile divulgarla; quindi certe cose non si possono dire, la gente rimarrebbe disorientata, potrebbe farsi un’opinione diversa da quella voluta: “I BUONI SIAMO NOI, I CATTIVI SONO LORO”.

Le immagini valgono più di 1000 parole e si è portati a credere che non ci sia differenza tra cattivi e buoni. Il blog di Beppe Grillo del 18 luglio riporta foto che forse non vedremo in TV o sui giornali, non tanto per la crudezza delle immagini, quanto per il loro significato.

Salute e …peggio nun nisse.