Ex oasi felice

Ultima notte in Pronto Soccorso, oltre le solite cose serie e meno serie, ricordo di aver visto:

  • Una giovane coppia che andava in bicicletta in un piazzale di un supermercato alla periferia della città, è stata urtata (volontariamente?) da una automobile facendola cadere; l’auto non si è fermata.

  • Una coppia di rumeni è stata minacciata per un riferito tentativo di estorsione nella propria abitazione da un gruppo di connazionali, che hanno anche tentato una violenza carnale alla giovane donna; poi con un coltello hanno inferto numerose ferite (fortunatamente superficiali) all’uomo ed alla donna.

  • Una ragazza di colore che passeggiava in una strada di città è stata colpita al volto con un bastone da una persona dall’interno di una automobile, allontanatasi velocemente.

  • Un extracomunitario nel centro della città è stato ferito al collo con il vetro di una bottiglia da un uomo di colore; erano circa le 4 di mattina.

Era un venerdì qualunque. Per altri fatti, certo più gravi, ho sentito dire ‘ex oasi felice‘ riguardo la mia Regione. Oramai lo penso anch’io: qualcosa è cambiato. É cambiato in Pronto Soccorso, è cambiato nelle strade e nelle piazze. Sta cambiando anche dentro noi…


Salute e …peggio nun nisse.

I dati del ministero della salute sui dipendenti

Dall’ultimo Rapporto della Direzione statistica del Ministero della Salute si può osservare la mappa del personale SSN:

In totale ci sono 648.384 dipendenti, suddivisi in 444.120 appartenenti a ruoli sanitari, 125.093 a ruoli tecnici, 76.555 a quelli amministrativi, mentre 354 rientrano nel personale con qualifiche atipiche, a cui si aggiungono altri 665 contrattisti.

Fra i sanitari, oltre ai 105.652 medici e 163 odontoiatri, sono 18.758 gli altri professionisti laureati (veterinari, farmacisti, biologi, chimici, fisici e psicologi). Il personale infermieristico conta 252.506 dipendenti.

Al ruolo tecnico appartengono, fra gli altri, sociologi (669), statistici (73), assistenti sociali (6.892), programmatori (734).

Sono 417 gli ‘assistenti religiosi‘, 389 uomini e 28 donne, che percepiscono uno stipendio dal SSN, in base a convenzioni stipulate fra la diocesi e le Aziende sanitarie.

Sul totale dei dipendenti il ‘gentil sesso’ rappresenta poco più del 60 per cento del personale; nella classe medica però ben 71.510 sono uomini contro 33.979 donne. Un divario ancora più marcato fra gli odontoiatri pubblici: 123 contro 40. In tutti gli altri settori, prevalgono invece le donne.

assistenti religiosi: 417

odontoiatri: 163

Il Servizio Sanitario Nazionale paga più sacerdoti che dentisti.

Salute e …peggio nun nisse.