Cybersesso

Il sesso su internet costituisce il terzo settore economico della Rete (software e computer sono i primi due); la parola “sex” è una della parole digitate con più frequenza nei motori di ricerca, superata solo da “the” e “and”; ogni giorno vengono aggiunti 200 siti collegati al sesso.

Il cybersesso è una sessualità virtuale, è un tipo di attività sessuale a cui partecipano due o più persone collegate fra di loro tramite una rete informatica. I comportamenti sessuali che le persone possono mettere in atto su Internet sono i più svariati e comprendono ad esempio, guardare foto o video erotici, leggere materiale sessuale, utilizzare chat erotiche, scambiarsi email ed immagini esplicitamente sessuali, condividere fantasie sessuali, simulare di avere reali rapporti sessuali descrivendo le loro azioni e rispondendo ai loro partner in forma prevalentemente scritta, stimolando le proprie fantasie sessuali ed esprimendo all’altro partner le proprie sensazioni; il cybersesso a volte include la reale masturbazione. In alcuni contesti il cybersesso è completato dall’uso di webcam per trasmettere in tempo reale l’immagine del partner o di parti di esso.


Si ritiene che gli appassionati di
cybersesso in rete siano tra il 6 % e l’8% dei navigatori, soprattutto sono uomini (circa 80%), più della metà sposati e per circa 11 ore a settimana. Gli uomini sono più interessati alle immagini sessuali, mentre le donne agli incontri nelle chat. I collegamenti avvengono soprattutto di notte.
Il
cybersesso è un’attività che è in grado di favorire lo sviluppo della dipendenza. La dipendenza da cybersesso può avere conseguenze negative sull’autostima dell’utente, sul suo stato emotivo, sul rendimento a lavoro, la relazione di coppia e sui figli.

Salute e …peggio nun nisse.