Questa politica è peggio di un coitus interruptus

……………………………………
Voto. Non voto.
Votate per me. Non votate per lui.
Andate a votare: votate per chi vi pare, ma andate a votare.
Non andate a votare: è inutile il vostro voto, è già tutto deciso; il vostro voto serve solo a giustificare le loro scelte.
I sondaggi sono a nostro favore.
No, sono a nostro favore.
Stiamo recuperando.
………………………

Finalmente
scatta il «black out» per le previsioni di voto; infatti la legge prevede che i media non possano pubblicare e diffondere i sondaggi politici ed elettorali nei 15 giorni antecedenti la chiamata alle urne. Da oggi, dunque, finirà questo balletto di numeri inutili. (Vengono usati i sondaggi per convincere gli indecisi: “vieni con noi, siamo in tanti!”).


Occorre RESISTERE ancora un pò.
La campagna elettorale in questa parte finale presenterà il peggio della politica: oltre che denigrare gli avversari, prometteranno tutto quello che può piacere, con la consapevolezza che non sarà mantenuto nulla. L’obiettivo è una poltrona a Montecitorio, non il bene del Paese.

Salute e …peggio nun nisse.