Libera informazione in un libero Stato

Oggi è il giorno della Liberazione: liberazione dal fascismo e dall’occupazione tedesca dell’Italia da parte degli Alleati, con il contributo determinante della Resistenza Italiana.
Tradizionalmente è dedicato alle celebrazioni istituzionali e ai grandi cortei organizzati da partigiani e sindacati.
Beppe Grillo oggi ha organizzato una manifestazione per una libera informazione in un libero Stato in oltre quattrocento piazze italiane.

Sulla polemica della scelta del 25 aprile, Beppe Grillo ha risposto: “Il V2-Day è la continuazione della Liberazione e non vuole fronteggiare proprio nessuno che si ispiri a quella data. I partigiani, gli operai, gli uomini liberi del 25 aprile sono nostri fratelli. Il 25 aprile non è di proprietà degli intellettuali di sinistra, una definizione corrispondente a un vuoto pneumatico“.

Già sono stati allestiti gazebo e banchetti per raccogliere le firme dei referendum per l’abolizione dell’ordine dei giornalisti, dei finanziamenti pubblici all’editoria e della legge Gasparri.
La partecipazione sarà un importante parametro per misurare la forza del fenomeno Grillo.

Vday
Salute e …peggio nun nisse.