Alcuni problemi legati al sesso

Le malattie trasmissibili sessualmente hanno una certa recrudescenza già da qualche anno.
Numerose malattie infettive si trasmettono essenzialmente durante i rapporti sessuali senza profilattico (rapporti non protetti).

Si può trattare di:

  • Malattie dovute a batteri, come la sifilide, la gonorrea o le clamidiosi;
  • Malattie dovute a parassiti, come le tricomoniasi, o a micosi (ad esempio, la candidosi);
  • Malattie dovute a virus come l’Aids, l’epatite B, l’herpes o infezioni imputabili ad un virus denominato HPV (Human Papillomavirus)

La prevenzione delle malattie trasmissibili sessualmente consiste nell’utilizzo sistematico del profilattico durante qualsiasi rapporto sessuale a rischio (ossia con un partner di cui non si può sapere con certezza se sia portatore di una malattia trasmissibile sessualmente.
L’uso del profilattico è efficace se vengono rispettate le normali condizioni di utilizzo:

  • verificare che la confezione sia intatta;
  • aprire la bustina con le dita e non con i denti o con le unghie;
  • srotolare il profilattico sul pene in erezione
  • non lubrificare mai il profilattico con una sostanza oleosa;
  • trattenere il profilattico alla base del pene al momento della sua estrazione;
  • lubrificarlo nuovamente, se necessario, utilizzando di preferenza lubrificanti a base acquosa;
  • usare un profilattico nuovo ad ogni rapporto.

In caso di rottura del profilattico (meno dell’1% dei rapporti) durante un rapporto a rischio, è necessaria una consulenza urgente per valutare con il medico specialista una cura preventiva anti–AIDS (ed eventualmente una pillola del giorno dopo). Altro mezzo di prevenzione è l’astinenza, o anche il fatto di impegnarsi esclusivamente in una relazione monogama con un partner sano.
Gli spermicidi e gli agenti battericidi, così come i dispositivi intravaginali, non risultano affatto efficaci sulle malattie trasmissibili sessualmente.

Salute e …peggio nun nisse.