Qual'è il male maggiore dell'Italia?

I mali sono numerosi e vari e può essere difficile stilare una graduatoria.

Comunque credo che tra i più gravi sia quello inerente la questione morale; cioè il fatto che i politici italiani sono privi del senso di solidarietà con altri esseri umani, il loro comportamento è volto a massimizzare solamente i loro vantaggi materiali e immediati.

I recenti fatti di cronaca stanno dimostrando come venga minata alle sue fondamenta l’intera struttura partitica di governo italiana: gli amministratori locali vengono indagati per ogni genere di concussione, con l’automatica disillusione dei loro elettori onesti.

parlamento-italia

Antonio Di Pietro, unico, propone “una legge per vietare la candidatura alle persone condannate con sentenza passata in giudicato, vietare gli incarichi di governo, centrale o nazionale, a chi è sotto processo, e vietare la partecipazione alle gare delle imprese i cui legali rappresentanti sono già stati condannati per reati concernenti la pubblica amministrazione.”

Giulio Andreotti: “Ci sono molti problemi a cui dovremmo dedicare più tempo e maggiore attenzione, e non concentrarci solo su questi problemi che fanno chiasso però poi non aiutano a migliorare il tono generale della vita pubblica.”

Carmelo Briguglio, vicecapogruppo del Pdl alla Camera: “Personalmente sono contrario a che la Camera dei deputati autorizzi l’utilizzo da parte della magistratura di intercettazioni che riguardino parlamentari dopo che illegalmente siano state rese pubbliche sulla stampa, perché ne è evidente l’uso strumentale da parte di chi ha consentito o non ne ha impedito la pubblicazione.”

Purtroppo in questo paese sono i corrotti che intimano agli onesti come comportarsi.

La personalità dell’adulto riflette le caratteristiche sviluppate durante l’infanzia, anche negli aspetti della concezione della moralità. I primi anni di vita, in particolare dai sei ai tredici anni, hanno perciò un’importanza straordinaria non solo nella formazione della personalità, ma anche nel comportamento sociale. Il ruolo dei genitori e della scuola è fondamentale. In quel periodo si forma la concezione morale degli individui e perciò della società.

Allora mi chiedo: ma che genitori hanno avuto e che scuole hanno frequentato i nostri politici?

Salute e …peggio nun nisse.