Berlusconite

Qualche sera fa ad una cena fra amici, una persona disse qualcosa su Berlusconi, al che un’altra persona la accusò di “berlusconite”, in quanto sempre a parlare (in genere male) di Berlusconi.

Non vorrei sembrare anch’io affetto da “berlusconite”, ma non si può non parlarne: ogni giorno dice o fa qualcosa che mi stupisce; e non capisco come la maggior parte degli italiani lo tolleri, anzi lo difenda, accusando di essere comunista chi prova ad obiettare, come a significare cioè di essere parziale nei giudizi verso Berlusconi: o sei con lui, o sei comunista!

No, non dite di essere scoraggiati, di non volerne più sapere. Pensate che tutto è successo perché non ne avete più voluto sapere…”.
partigiano Giacomo Ulivi, da: ultime lettere di condannati a morte e di deportati della Resistenza italiana

Riporto un video pubblicato su Repubblica.it che parla di Berlusconi dell’ultimo periodo; il video l’ho diviso in due parti per esigenze tecniche.

Parte 1ª

Parte 2ª

.

Salute e …peggio nun nisse.