Allarme o allarmismo?

Il virus H1N1 ha contagiato nel mondo 100 mila persone e causato la morte di circa 400. In termini percentuali significa che si ha una mortalità dello 0,4%, meno di una influenza comune. Rispetto alla popolazione mondiale (che è di 6,75 miliardi circa) il numero di infetti è dello 0,0015% circa.

L’allarme dell’Oms sulla diffusione della nuova influenza (considerata “inarrestabile”) fa discutere.


Il segretario dell’Aduc (Associazione Difesa Utenti e Consumatori) Primo Mastrantoni, riguardo alla diffusione del virus si pone una domanda: “Ci dobbiamo preoccupare?
…In Italia si sono verificati 224 casi di contagio e nessun morto. Bisogna tener presente che nel nostro Paese ogni anno muoiono per la comune influenza invernale circa 4.500 persone”.

Per Mastrantoni, “è ovvio che tutti i segnali di pericolo vanno tenuti in debita considerazione ma tra allarme e allarmismo c’è una bella differenza. Ci poniamo una domanda: a chi giova l’allarmismo?“.

.

Salute e …peggio nun nisse.