Il peggio è passato

Berlusconi sulla crisi:

“Il peggio è passato” (RaiNews 24, 16 maggio 2009);


“Il peggio è passato” (SkyTg 24, 3 luglio 2009);


“Il peggio è passato” (Repubblica.it, 29 ottobre 2009).

bender-applause
Che figata. Ora che sono disoccupato ho così tanto tempo che posso tenermi aggiornato sull’andamento della crisi. (Radu Gabriel Tanasescu)

da La Palestra 30 ottobre 2009 nel sito di Daniele Luttazzi

Salute e …peggio nun nisse.

L’Italia non è come Berlusconi

José de Sousa Saramago, è nato ad Azinhaga in Portogallo il 16 novembre 1922; è uno scrittore, poeta e critico letterario, premio Nobel per la letteratura nel 1998.

Jose Saramago

José Saramago ha affermato: “Non ho il benché minimo dubbio che Berlusconi voglia restaurare il fascismo in Italia. …Non è un fascismo come quello degli anni trenta, fatto di gesti ridicoli come l’alzare il braccio teso. Ne ha altri, ugualmente ridicoli. Non sarà un fascismo in camicia nera, ma in cravatta di Armani”.
“Berlusconi corrompe tutto ciò che tocca. …Berlusconi è patetico, ridicolo e volgare. …Berlusconi sostiene che è offensivo che una prostituta vada in televisione. E che vada a letto con il primo ministro non lo è?”.

“Non è vero che l’Italia è come Berlusconi”

Tratto dall’articolo Saramago: “Berlusconi es el fascismo de corbata de Armani” pubblicato mercoledì 14 ottobre 2009 in Spagna.

Dal sito web ITALIA DALL’ESTERO

Salute e …peggio nun nisse.

La libertà di stampa è in pericolo?

Oggi a Strasburgo il Parlamento europeo ha bocciato per solo tre voti la risoluzione sulla libertà di stampa in Italia ed in altri Stati membri presentata dai gruppi di centrosinistra. La risoluzione ha ottenuto 335 voti favorevoli, 338 contrari e 13 astensioni.
Conclusione:
la libertà d’informazione in Italia non è a rischio.

Però…

Nell’annuale classifica di Reporter Senza Frontiere l’Italia viene collocata al 49° posto, scendendo di cinque posizioni rispetto al 2008.
A condizionare il risultato il conflitto di interessi del premier Berlusconi, i suoi attacchi ad alcuni giornali e i tentativi di condizionamento all’informazione della Rai; ma anche la criminalità organizzata che minaccia i giornalisti, l’accesso alla professione giornalistica molto difficile e delle leggi che regolamentano l’informazione non sempre totalmente trasparenti e libertarie.
Domenico Affinito, vicedirettore della sezione italiana dell’organizzazione, rileva anche un problema di qualità tra i giornalisti: “Alcuni giornalisti si fanno lusingare dal potere e abdicano al proprio mandato”.


Reportes Sans Frontieres

L’Italia si è vista scavalcare da stati con giovanissime istituzioni democratiche, come i paesi africani Mali, Sudafrica, Ghana o i centroamericani di Trinidad e Tobago o i sudamericani come l’Uruguay.

Salute e …peggio nun nisse.

I fannulloni non muoiono mai

Il responsabile della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, in un’intervista a La Stampa ha detto che l’assenteismo da parte dei dipendenti pubblici “purtroppo in agosto e settembre è tornato ad aumentare”.

Brunetta

– “…avevo tentato di dare fiducia riducendo da 11 a 4 le ore della reperibilità giornaliera per i controlli medici. Ora riscontriamo il 20-22% di assenze in più. Ho sbagliato e mi dovrò correggere”.

Tutti contro i fannulloni, giustamente!
Lasciamo riposare i lavoratori diligenti e volenterosi…

Salute e …peggio nun nisse.

Pensieri sbagliati?

Massimo D’Alema in un’intervista di Stefano Cappellini per Il Riformista a proposito di Berlusconi tra l’altro ha detto: “C’è ancora chi pensa che Berlusconi sta lì perché i magistrati non l’hanno preso o perché non s’è fatta la leggina sul conflitto di interessi…”

D'Alema
E così Berlusconi sta ancora lì, e probabilmente ci starà ancora…

Salute e …peggio nun nisse.

Obesity Day

Oggi sabato 10 ottobre in tutta Italia si svolgerà l’Obesity Day: molte Unità di Dietetica e Nutrizione Clinica ospedaliere e territoriali avranno porte aperte per suggerimenti e informazioni gratuiti.
Secondo le stime Adi (Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica), in Italia il 17 per cento degli uomini e il 21 per cento delle donne tra i 35 e i 74 anni è obeso, mentre il 50 per cento degli uomini e il 34 per cento delle donne è in soprappeso.
Uno studio presentato al Congresso Europeo di Oncologia che si è chiuso nei giorni scorsi a Berlino ha rilevato che sovrappeso e obesità fanno aumentare il pericolo di ammalarsi di tumore. In Europa sono almeno 124.000 i nuovi casi di cancro nel 2008 che sarebbero provocati dall’eccesso di peso corporeo. Importanti soprattutto le scorrette abitudini alimentari: abbondanza di cibi grassi, fritti, salati e piccanti, troppa carne, poca frutta e verdura. E il troppo poco sport, soprattutto fra giovani e anziani.
Dimagrire non è impossibile, è solo difficile.
La via della dieta è costellata di abbandoni: i primi ad arrendersi sono i meno motivati, che vogliono solo una linea migliore e arrivano a un paio di settimane; poi quelli in sovrappeso, che pur avendo avuto la raccomandazione dal medico perché stanno rischiando, non resistono oltre un paio di mesi. A sei mesi, poi, gettano la spugna anche gli obesi.
Quindi, dopo delusioni e fallimenti, si ricercano scorciatoie di ogni tipo, come  il “palloncino” e la chirurgia bariatrica. Eppure le operazioni sono utili solo quando c’è un’indicazione precisa, quando l’intervento rientra in un percorso studiato a tavolino con gli specialisti e quando il paziente è davvero motivato, convinto a farsi seguire dal team medico anche dopo la chirurgia.

Salute e …peggio nun nisse.

The Nobel Peace Prize 2009

É forse un premio sulla fiducia, un incoraggiamento alle intenzioni affinché diventino fatti.  É un riconoscimento per i suoi coraggiosi sforzi per favorire la pace nel mondo e liberarlo dall’incubo nucleare.

Berlusconi


Quasi tutti sono contenti del premio, credo, anche chi in fondo in fondo sognava di ottenerlo…

Salute e …peggio nun nisse.

L'arte di offendere

Rosi BindiIl premier Berlusconi è offensivo verso tutte le donne, insultando la Bindi come ha fatto in diretta telefonica a Bruno Vespa quando le ha detto: “Lei è sempre più bella che intelligente”.

Fa un certo effetto sentirlo dire da uno che è sempre …

Berlusconi

…più alto che onesto

Salute e …peggio nun nisse.