Ancora un record

La Covalence è una società di ricerche svizzera che periodicamente pubblica una classifica delle grandi imprese multinazionali avendo come parametro non gli utili ma l’etica; pertanto agli ultimi posti di questa classifica si trovano le peggiori aziende del mondo, quelle che hanno un grave impatto negativo sulla vita delle persone per le condizioni di lavoro o i danni che provocano.

La classifica comprende 581 grandi compagnie dei più diversi settori economici.
Agli ultimi posti ci sono compagnie minerarie, responsabili di aver inquinato e distrutto l’ambiente naturale e i territori abitati da popolazioni indigene in Ghana, Indonesia, Perù e nelle terre indiane degli Stati Uniti.

All’ultimo posto c’è la Monsanto, leader mondiale nella produzione di pesticidi e coltivazioni geneticamente modificate, accusata di una quantità di abusi mirati al controllo dell’agricoltura mondiale con effetti devastanti sull’ambiente e sulla vita dei coltivatori nei Paesi poveri.

In fondo a questa classifica dell’etica, al 571° posto (su 581), c’è l’italiana Mediaset, considerata la peggiore al mondo nel settore dei media.


Nel peggio e nel meglio è bello essere primi…

.

Salute e …peggio nun nisse.