Serietà vs. chimera

Il Parlamento europeo si è prefisso l’obiettivo di ridurre del 15% entro il 2020 l’incidenza delle malattie tumorali in Europa.
Dato che la prevenzione resta la soluzione migliore, i parlamentari europei hanno fatto appello agli Stati membri perché investano in campagne di screening per la diagnosi precoce dei tumori e di prevenzione, finalizzate a ridurre i fattori di rischio come l’inquinamento, il fumo, l’alimentazione scorretta, l’uso di prodotti chimici cancerogeni.


Ma i parlamentari europei non ricordano che Berlusconi alla manifestazione del Pdl in piazza San Giovanni a Roma il 20 marzo scorso aveva promesso di sconfiggere il cancro nei prossimi 3 anni? Saranno tre anni “decisivi” per portare a termine la “rivoluzione liberale” che comprende le riforme delle istituzioni, della giustizia, del fisco e persino la vittoria su una malattia come il cancro: “…vogliamo anche vincere il cancro che colpisce ogni anno 250.000 italiani e che riguarda quasi due milioni di nostri cittadini”.

Salute e …peggio nun nisse.