Il mondo è dei furbi

Il presidente della Ferrari Luca di Montezemolo a proposito del Gp d’Europa disputato ieri a Valencia ha detto: “Il risultato della gara di ieri è stato falsato. La Ferrari, che si è dimostrata competitiva, ha pagato a prezzo troppo alto il rispetto del regolamento, mentre coloro che non l’hanno fatto sono stati penalizzati dai commissari in modo inferiore al danno subito da chi li ha rispettati. É un fatto gravissimo e inaccettabile che crea pericolosi precedenti, gettando ombre sulla credibilità della F1”.

I fatti contestati:
Dopo l’incidente di Mark Webber al 9° giro, l’ingresso della Safety car è avvenuto dopo il passaggio di Vettel, che era in prima posizione, ma proprio davanti a Hamilton e Alonso. L’inglese ha sorpassato la Safety car che stava uscendo dai box, Alonso e Massa sono invece rimasti dietro come da regolamento. Così il momento dei pit stop seguiti a questo ingresso ha favorito Vettel e Lewis mentre i due della Ferrari sono stati risucchiati a centro gruppo perché si sono dovuti fare un giro intero dietro alla vettura di sicurezza. I commissari hanno poi punito la manovra di Hamilton solo al 25° giro, quando aveva potuto accumulare un vantaggio che gli ha consentito di effettuare il drive through e restare sempre secondo. La penalità comunicata così in ritardo è stata considerata una doppia beffa per le Ferrari.
Inoltre a tre quarti di gara è arrivata la notizia che cinque vetture davanti ad Alonso sarebbero state giudicate dopo il GP per aver tenuto una velocità irregolare nel riaccodarsi alla Safety car: i piloti di tali vetture sono stati poi penalizzati di 5″ (CINQUE SECONDI).

E così anche Luca di Montezemolo si accorge che chi rispetta le regole è sempre svantaggiato: il successo è appannaggio dei soliti furbetti.
Questa è la vita, bellezza!

Salute e …peggio nun nisse.