Nube 'debolmente' radioattiva sull'Italia

É in arrivo la nube radioattiva da Fukushima anche sull’Italia, prevista tra la notte del 23 marzo e nelle prime ore di giovedì 24 marzo 2011.
Si tratta di masse d’aria rilasciate dai siti nucleari danneggiati in Giappone, che con movimento verso est hanno attraversato l’oceano Pacifico, poi il Nordamerica e poi l’Atlantico. Il livello di radiazioni potrebbe essere addirittura talmente basso da essere rilevabile con difficoltà anche dalla strumentazione più sensibile e privo di rilievo sanitario.

Il ministro della Salute Ferruccio Fazio ha ribadito che “nessuna nube tossica sta raggiungendo l’Italia. Si tratta solo di correnti d’aria che contengono minime quantità di radioattività assolutamente non tossiche e non pericolose”.
Secondo Giuseppe Remuzzi primario dell’unità operativa di nefrologia e dialisi degli Ospedali Riuniti di Bergamo sarà “meno pericolosa di una Tac“.

Salute e …peggio nun nisse.