L'anestesia è più sicura dell'automobile

Giorgio Della Rocca, Direttore della Clinica Anestesia e Rianimazione e Direttore della Scuola di Specializzazione in Anestesia e Rianimazione dell’Università degli Studi di Udine, ha detto che nonostante oggi vengano effettuati interventi sempre più complessi e in pazienti con malattie anche gravi, la sicurezza dell’anestesia è notevolmente aumentata nel corso degli anni e la mortalità è diminuita negli ultimi cinquanta anni riducendosi da un caso su 5.000 a uno su 300.000 pazienti sottoposti ad anestesia.

Se si considera che il rischio di morte per un incidente stradale è pari a uno su 10.000, si può dedurre che il rischio di morte in anestesia è di circa 30 volte inferiore rispetto all’uso quotidiano dell’automobile.

Salute e …peggio nun nisse.