Follia rieleggerlo

Berlusconi all’inizio di giugno disse: «Ad agosto dovremmo andare sul territorio, perciò sono pronto a tornare nelle piazze con il microfono in mano».
Per questo si era messo a ‘studiare’ Beppe Grillo: passava almeno un paio di ore al giorno a visionare i filmati di Grillo e a leggere i testi pubblicati sul suo blog. Ed alla fine ha concluso: «Faccio l’esegesi dei suoi discorsi, ma lui è la mia brutta copia, è meno elegante di me».

Quando pensava di averlo studiato bene ha proclamato: «Vi svelo la pazza idea che ho in mente: cominciamo a stampare leuro noi con la nostra Zecca».
Dopo qualche giorno e dopo le inevitabili polemiche ha detto: «Non credo sia una bestemmia l’ipotesi di uscire dall’euro, così da poter pensare a procedere con una ‘svalutazione competitiva’».
Ed ha aggiunto: «Che cosa si deve fare per uscire da questa spirale di recessione senza fine? Gli altri Stati dovrebbero unirsi ed imporre alla Germania di uscire lei dal sistema dell’euro».

Alle prossime elezioni dovremmo ricordarcelo e cercare di non ripetere lo stesso errore, perché come diceva Albert Einstein «follia è fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi»…

Salute e …peggio nun nisse.